Van Der Graaf Generator Cesena 9/04/2011

Pubblicato: ottobre 16, 2011 in Recensione Live Shows
Tag:, ,

Premetto che sono arrivato al concerto ben preparato, nel senso che avevo preventivamente dedicato diversi ascolti al nuovo album, A Grounding In Numbers.

A mio parere un ottimo lavoro, il terzo dalla ricomparsa sulle scene della band ed il secondo con la formazione ridotta a tre elementi, dopo la dipartita di Jackson; mi riservo di approfondire l’argomento nella recensione dedicata.
Proprio su questo punto nutrivo qualche perplessità, non tanto sul lavoro in studio dove già con Trisector I VDGG ci avevano regalato alcune perle (Lifetime, una su tutte ) ; quanto sull’impatto del gruppo sul palco e su come avrebbero gestito in tre …la parte mancante.
Ebbene, sono stato piacevolmente sorpreso da una band che ha saputo rinnovarsi e confermarsi allo stesso tempo, nonostante l’implacabile scorrere del tempo.
La voglia,l’entusiasmo, la professionalità non fanno certo loro difetto ma sono state tali da riuscire a fare in modo di vincere anche quella specie di pregiudiziale data dalla mancanza del Sassofonista !
Lo show ha ruotato intorno alla produzione più recente, dunque gli ultimi tre album : non hanno suonato per intero A Grounding In Numbers, disco validissimo ed ancora molto stimolante. In scaletta, abbondante la presenza di pezzi provenienti da Trisector e non sono mancanti spunti interessanti tratti da Present.
E’ stata una scelta vincente perchè credo sarebbe stato piuttosto limitativo autocelebrarsi solamente con gli storici brani del passato; ed ancora una scelta che definirei anche astuta perchè ha permesso loro di ovviare meglio alla formazione ridotta, fatto salvo il fatto che Banton lavora davvero per due !!
Dietro alle pelli Evans si disimpegna ancora egregiamente ; molta sostanza, presenza, tralasciando svolazzi inutili.
Su Hammill c’è poco da aggiungere che già non sia stato scritto, l’unica novità è data dal fatto che fisicamente l’ho trovato di una magrezza spaventosa. Per il resto…il solito poeta,di volta in volta disperato,languido,sempre ispirato. Oltretutto ha sempre presentato i pezzi in un buon italiano con accento”vagamente” british.
Ultimo brano del concerto : MAN-ERG !! Brividi sulla schiena fin dalla prime note per una versione davvero molto intensa ,riuscita, sebbene in quel momento ( e solo in quel momento) spontaneamente “cercassi” anche Jackson sul palco.


Tutti al centro per i saluti e ringraziamenti ed a seguire un solo bis : SCORCHED EARTH !
Vale quanto detto per Man Erg, versione tirata e molto sentita che mi ha rimandato ai tempi di Godbluff, quando li vidi due volte in pochi giorni.
Dopodiche tutti in piedi per un lunghissimo applauso con i tre eroi letteralmente spossati, finiti, a prendersi il loro meritato tributo di consensi non senza mostrare ancora una certa emozione !!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...