UFO Seven Deadly 2012

Pubblicato: febbraio 19, 2012 in Recensioni Uscite 2012
Tag:, , , , , ,

Si fa presto a dire ventuno…ma ventuno album sono davvero tanti per una carriera longeva come poche. Esce dunque Seven Deadly, ultima fatica degli UFO, storica hard rock band cui tra le altre cose è stato riconosciuto il merito di avere influenzato grandi gruppi quali  Iron Maiden e pure  Metallica. Il loro disco di esordio risale al lontano 1970, hanno attraversato varie fasi tra le quali la più felice forse va identificata nel periodo nel quale militava tra le loro fila il grande chitarrista tedesco Michael Schenker. Scioglimenti e reunion si sono alternati negli anni così come elementi di spicco del panorama rock: cito tra gli altri il grandissimo bassista americano Billy Sheehan, Aynsley Dunbar e, buon ultimo, Jason Bonham. In sostanza però, ove si eccettui per l’ottimo Obsession (1978, con Schenker alla chitarra) non hanno mai raggiunto le vette del successo o perlomeno, non quelle delle charts internazionali. Questo resta per certi versi un pò un mistero anche se la contemporaneità con band quali Deep Purple e Led Zeppelin dapprima ne pregiudicò l’ascesa; le cose cambiarono in meglio verso la fine dei ’70 come detto ma poi, al momento di spiccare il salto decisivo, evidentemente alla band inglese è mancato qualcosa.

Ancora oggi l’immarcescibile Phil Mogg, graffiante voce e front-man, il batterista Andy Parker ed il tastierista Paul Raymond costituiscono l’ossatura, lo zoccolo duro del gruppo, presenti sin dall’esordio (in alcuni casi con delle pause). Il cerchio si chiude con l’eccezionale chitarra di Vinnie Moore, guitar hero americano in forza dal 2004.

Il capitolo precedente (The Visitor,2009) aveva mostrato un gruppo ancora vitale e se ce n’era bisogno Seven Deadly conferma queste impressioni. Tre quarti d’ora di hard rock sanguigno e sincero che scorrono via veloci e con soddisfazione. Un rock senza troppi fronzoli, da sempre intriso nella sua matrice di blues, fatto di passaggi più caldi e cadenzati oppure di ritmi più heavy ed aggressivi, senza mai perdere di vista il legame con la melodia.

Su tutti, ancora una volta, svettano la voce di Mogg e la chitarra a tratti devastante di Vinnie Moore ; il singer con l’età ha indubbiamente smarrito un pò di potenza ma in compenso ha acquisito una timbrica ancora più calda, che conferisce ad ogni brano una patina blueseggiante davvero apprezzabile. Su Moore credo ci sia poco da aggiungere oltre a quanto già conosciuto riguardo la prodigiosa tecnica ; da sempre devoto al timbro “blackmoriano” lo ha, se possibile, attualizzato ed evoluto.

Dieci brani in tutto, corroborati da due bonus, compongono il Cd; tutti al solito frutto di sudore, rock e tanta passione. Difficile individuare i più pregnanti perchè tutto il disco è di buon livello. Forse faccio prima ad indicare il brano che mi ha meno convinto, cioè  l’opener Fight Night, piuttosto scontata anche se impreziosita da un gran solo di Moore.

Voglio evidenziare invece un trittico in sequenza: Wonderland, Mojo Town e Angel Station (avvolgente ballad). Rappresentano un pò l’essenza degli UFO perchè ne racchiudono tutte le peculiarità. Rock duro, serrato, mai dimentico della lezione blues ma trapuntato dagli interventi solistici, talvolta heavy, di un grande chitarrista. Una ritmica generosa e puntuale, non incline a grandi tecnicismi, ma tenace e precisa nel supportare ogni brano. Su tutti la voce di un ottimo front-man che a dispetto delle 64 primavere sa ancora guidare la sua band con lo stesso piglio dei bei tempi.

Come nel caso dei Black Country Communion non è un album diretto ai patiti del metal e delle sue diramazioni più moderne e/o estreme; Seven Deadly vuole un ascolto più “di pancia”, lontano dalla freddezza di alcune uscite odierne. Non ci troverete velocità supersoniche, virtuosismi, ritmiche sparate a raffica perchè…non appartengono agli UFO. Solo del vecchio e ancora valido hard rock.

Max

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...