Slash Apocalyptic Love 2012

Pubblicato: maggio 18, 2012 in Recensioni Uscite 2012
Tag:, , , , , ,

Al secondo tentativo Slash fa centro ! L’album omonimo di due anni fa era valido musicalmente ma scontava a mio parere una certa incongruenza derivante dal fatto che le parti vocali erano affidate a troppe guest-stars, finendo così per smarrire un pò il filo del discorso. Nel caso di Apocalyptic Love il cantato è affidato interamente a Myles Kennedy, front man e chitarra ritmica degli Alter Bridge, già presente tra l’altro in due pezzi della precedente uscita di Slash. La scelta si è rivelata davvero felice perchè conferisce maggiore uniformità al progetto e, inoltre, perchè le doti canore dell’uomo di Spokane sono davvero ragguardevoli.

I canadesi Todd Kerns (basso) e Brent Fitz (batteria) compongono la squadra sotto l’egida Myles Kennedy and The Conspirators; una formazione massiccia che suona dell’ottimo hard rock, sotto l’occhio attento del produttore Eric Valentine (Songs of the Deaf- Queens of the Stone Age). Ben spartiti anche i compiti che prevedono la scrittura dei testi a cura di Kennedy mentre la musica è stata composta dall’intero quartetto.

Si percepisce una maggiore determinazione da parte del chitarrista con la tuba, una grinta che certo non gli ha mai fatto difetto ma che in questo caso è stata esaltata da un song-writing più robusto; unendo a questo la qualità e l’incredibile estensione vocale del singer, il gioco è fatto !

A questo proposito voglio anche sottolineare come Kennedy, differentemente dagli AB, non si limiti alla ricerca di vocalizzi estremi ma provi anche a caratterizzare maggiormente il lato interpretativo; anche questa è stata una soluzione convincente. Il connubio a tempo pieno tra i due musicisti dunque ha dato risultati più che apprezzabili, tanto che analizzando le tracce presenti (sono tredici) ne individuo giusto una un pò scialba. Per il resto rock di ottima fattura e almeno 4 o 5 episodi ben oltre la media.

La title track si avvia indicando già quelle che saranno le linee guida dell’album, hard rock bello pesante; Slash comincia a divertirsi con il pedale wha-wha mentre Myles Kennedy lancia la sua ugola senza freni. Solidissimo il duo ritmico canadese, preciso e possente.

One Last Thrill è il brano di cui dicevo poco prima; un rock’n roll abbastanza prevedibile che, nonostante gli sforzi vocali e i riff del chitarrista, stenta a decollare. Il ritmo c’è, il “tiro” pure ma a mio parere non coinvolge.

Slash a tutto tondo nella seguente Standing in the Sun, brano nel quale la voce del singer più si accosta al repertorio Alter Bridge. Inesorabili basso e batteria a segnare il tempo, mentre la sei corde vola letteralmente tra un solo e l’altro.

You’re a Lie è il pezzo scelto come singolo; Kennedy parte con tonalità più bassa del solito per poi rapidamente salire, in un rock pesante ma volutamente più “catchy”, immediato. Non poteva mancare il consueto sipario dedicato a Slash che, come sempre, è un gran bel sentire.

No More Heroes, testo autobiografico del singer, come si dice in gergo “pompa”; ottimi i cori di Kerns e Fitz che sostengono e dilatano la voce del solista. Lo schema dell’alternanza tra cantato e solo di chitarra si ripete ma il meccanismo gira bene, senza incepparsi. Importante la prova canora di MK.

Con la successiva Halo Slash piazza il migliore assolo sin qui ascoltato, breve ma incendiario. Ancora una volta il frontman raggiunge toni molto alti con naturalezza, così contribuendo a fare girare alto il motore di tutta la band.

We Will Roam funge da spartiacque tra le due metà del disco ed è uno dei migliori episodi dell’intero lavoro. Il timbro vocale, a tratti, si avvicina non poco a quello di Eddie Vedder, in un brano molto cadenzato dalla ritmica. Slash cuce con la sua chitarra mentre il tiro pare inarrestabile.

Di altra fattura ma di altrettanta qualità è la seguente Anastasia; Slash apre divertendosi a citare Bach nella Toccata e Fuga in Re min, dopodiché il gioco si fa più duro. Nuovamente sale alla ribalta la voce del cantante per un pezzo hard piuttosto variato e fantasioso, nel quale spicca il sound della Les Paul in un finale pirotecnico.

Intro epica e sognante per Not For Me, vigorosa e carica ballad mid-tempo appartenente ancora al vissuto (?) di Miles Kennedy, che offre un’interpretazione davvero da evidenziare a pennarello.

Bad Rain si muove minacciosa e cupa per poi deflagrare nuovamente nei vocalizzi del singer; rock duro, senza mezze misure, come se ne suonava tanto tempo fa.

Un mood quasi “zeppeliniano” pervade l’ottima Hard & Fast, con un Kennedy in alcuni flash emulo di Plant e uno Slash in gran spolvero, riff d’acciaio e scale vertiginose. Menzione dovuta al duo basso/batteria perchè, pur senza strafare, svolge la propria opera in maniera inappuntabile. Trascinante.

Un dolce arpeggio di chitarra introduce Far and Away, vera ballad a tutto tondo contenuta nell’album. Uno dei migliori passaggi del gruppo, impregnato di emozionalità. Il solo di Slash non rappresenta probabilmente niente di innovativo ma è calibrato, giusto; se qualcuno non conoscesse Miles Kennedy può cominciare anche da qui.

Chiude Shots Fired, onesta traccia hard rock dotata di potenza e caratterizzata da un ritornello piuttosto diretto. Facile ma comunque piacevole.

Uno dei migliori chitarristi nati negli anni ’60 si unisce a una delle migliori voci dell’attuale rock americano, supportati da capaci e precisi musicisti. Ne risulta un buon disco, probabilmente ottimo se avesse avuto interamente il livello della seconda parte. Slash è il caposquadra ma spesso lascia il passo alla voce e alla personalità del singer.

Max

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...