Space In Space From Clouds to Stars 2013

Pubblicato: luglio 16, 2013 in Saranno famosi
Tag:, , , , , ,

frontNikola Džaja è un giovane musicista proveniente da Spalato, Croazia che si presenta al debutto discografico con un progetto solista denominato Space In Space; titolo dell’ album è From Clouds to Stars.

Segnalo questa uscita, trovata in modo del tutto casuale, perché rappresenta un tipico esempio di come oggi, con mezzi limitati e tanta passione,  sia possibile proporsi in modo più che dignitoso. Džaja infatti è un polistrumentista che ha inteso realizzare interamente “in solitaria” questo lavoro, una miscela di art rocknew prog e pop sperimentale.

Un pregevole cocktail di sonorità e di input, anche distanti, ben amalgamati tra loro; si va dunque da richiami ai Marillion, ad altri vicini ai Porcupine Tree (era Deadwing) e Pineapple Thief,  echi dei primi Coldplay ed una abbondante spruzzata di elettronica.Detta così può apparire un pò confusa, arruffata ma posso assicurare che l’effetto è assolutamente gradevole, andando a premiare la capacità di assemblare spunti così diversi.

Le emozioni e non la tecnica sono al centro di questo From Clouds to Stars, tra suoni malinconici e soffusi, atmosfere eteree, in un perenne contrasto di luci e ombre, un gioco di chiaroscuri che permea totalmente l’essenza del disco.

Nove tracce, nove segmenti sonori che corrono via veloci come le immagini viste da un treno; musica da viaggio, musica che comunque porta lontano…”dalle nuvole alle stelle”.

Fade Away Reap The World sono forse i due più fulgidi esempi della facilità con cui Džaja riesca a catturare melodie accattivanti, immediate, inserendole in un contesto sonoro discretamente strutturato e composito. I suoni sono curati, le parti equamente divise, con improvvisi “strappi” ad opera della chitarra o delle tastiere.

Ancora, ritmi campionati su atmosfere nostalgiche come in Desire to Die, pop elettronico ben prodotto o come pure per Always, passaggi che rappresentano la vena più easy del musicista. 

Episodi più oscuri e velati, in cui il peso specifico aumenta, come in Breaking Through oppure Heartbeats, che coniuga le due “anime” dell’ artista, quella crepuscolare e quella invece più luminosa.

Space In Space si rivela quindi un lavoro ed un progetto che cattura l’attenzione, senza dubbio alternativo e diverso da molte altre proposte attualmente in circolazione. Questo giovane musicista croato mette in piedi, più che un album, una propria visione, un punto di osservazione che si astrae dalle coordinate più consuete per perseguire tangenti sonore talvolta imprevedibili.

Linee melodiche “catchy”, probabilmente c’è da lavorare ancora sulla parte armonica e su qualche “ingenuità” ma se ne avrà modo, il tempo è dalla sua, può crescere.

Max

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...