FrontTendenzialmente il filone del new prog tedesco è legato a doppio filo a quello di scuola inglese con molte band impegnate sul versante sinfonico; fanno eccezione (almeno in parte) i Frequency Drift, folto e nutrito gruppo originario di Bayreuth, giunti al loro quinto capitolo discografico dal titolo Over.

Come spesso accade purtroppo la band teutonica è rimasta sinora appannaggio dei fans di genere più aggiornati e degli addetti ai lavori e questo è un vero peccato perché i nostri sanno declinare e coniugare al meglio spunti di annata ed attuali, con risultati sempre significativi.

Renaissance, Camel, Focus ed in misura minore Genesis sono gli archetipi di riferimento appartenenti al passato mentre, per quanto riguarda l’attualità, si possono trovare analogie con band quali Magenta, Mostly Autumn, Karnataka, The Reasoning.Alla base di queste sonorità quindi ci sono melodie, atmosfere sognanti e lievi grazie all’utilizzo di archi, una parte armonica e ritmica all’occorrenza molto dinamica, spazio per solo di chitarra, pregnanti tappete di tastiere ed una voce femminile molto evocativa. A questo proposito voglio subito segnalare che la precedente cantante Antie Auer non fa più parte della band ed il suo posto è stato rilevato (con ottimi risultati) da Isa Fallenbacher e, in taluni casi, da Agathe Labus.

Alcuni altri avvicendamenti all’interno del combo (da sempre molto mobile e aperto) hanno caratterizzato la nascita e l’elaborazione di Over: in questa occasione i soli Andreas Hack (tastiere,chitarre e “cervello” del gruppo), Christian Hack (chitarra, flauto) e Nerissa Schwarz (arpa) sono rimasti saldamente al loro posto. Le new entries riguardano Tino Schmidt (basso), Sibylle Friz (violoncello) e Ulrike Reichel (violino e viola), oltre Phil Paul Rissettio (ex RPWL alla batteria) ; un impianto che conferma comunque un largo uso di archi ad evidenziare un preciso indirizzo negli arrangiamenti, cui probabilmente ha giovato anche, in sede di missaggio, il tocco di Yogi Lang (RPWL).

Un’ora e un quarto piena di passaggi emozionali e suggestivi, dove anche i più piccoli particolari non vengono trascurati e dove il sound viene giocato sempre sulla corda dei sentimenti, avvolgente e profondo.

Sin dalla iniziale Run, introdotta da un malinconico suono di archi, si può avere l’esatta percezione del modo di comunicare dei Frequency Drift; musica che arriva dritta al cuore grazie anche al timbro angelico ma presente della Fallenbacher; flauto e piano narrano di paesaggi fiabeschi, incantati, sino all’ingresso della chitarra e della ritmica che trasportano il brano su di un altro piano, molto più mosso e dinamico, prima di un finale maestoso.

Once riesce incredibilmente ad alzare ancora il livello; chitarra assoluta protagonista, ben sostenuta dalle tastiere sino all’ingresso della singer, imperdibile in purezza ed intensità. Impossibile restare indifferenti una volta calati in un mood simile.

Proseguendo c’è solo da scegliere, tra pezzi che per un verso o per un altro riescono ad arrivare diretti alle emozioni; vale per Adrift, la tensione crescente di Them, il ritmo rotondo e tentacolare di Suspended, il senso di inquietudine di Wander.

Oppure il mistero e la sospensione di Release, la dolcezza della conclusiva Disappeared e, nel mezzo, gli indimenticabili dieci minuti di Memory, dove si condensano a mio parere alcuni dei migliori momenti dell’album ed un epilogo che rimanda diretto ai fasti “genesisiani” di un tempo.

L’ascolto credo che potrà fare la felicità di molti appassionati dediti al progressive. Over è un lavoro intenso e coinvolgente in cui si registrano davvero poche pause, la qualità dei brani si mantiene sempre elevata. In questi casi, come sostengo da sempre, l’accezione del termine “derivativo” deve assumere toni e contenuti assolutamente positivi. I Frequency Drift scrivono a mio parere un’altra bella pagina di musica. Ottimo !

Max

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...