frontAttesi alla prova dopo l’ottimo Requiem For the Indifferent (2012) tornano alla ribalta gli olandesi Epica, una tra le migliori e più travolgenti espressioni in ambito symphonic metal.

The Quantum Enigma è il settimo capitolo scritto dalla band guidata dalla bella e talentuosa soprano Simone Simons (a mio avviso una delle migliori e più convincenti voci femminili dell’intero panorama metal) e segna tra l’altro l’addio dello storico bassista Yves Huts, ora rilevato dal possente Rob van del Loo.

Nuclear Blast pubblica ancora una volta il loro lavoro che vede la produzione dell’ex After Forever Joost van den Broek e in un certo senso, quel senso di maggiore essenzialità cominciato con RFTI si ripete, ampliando anzi quando possibile le parti dedicate a sonorità aspre e dure.

Detto questo ovviamente non possono mancare quelli che sono i pilastri basilari a contorno del suono del sestetto: dunque una sezione di archi a 4 elementi ed un coro da camera ben nutrito. Ma quando si tratta di giocare pesante, con mazza ferrata in guanto di velluto… gli Epica non si tirano indietro !

Un’ora abbondante di musica epica (appunto), martellante, suadente, curata al solito negli arrangiamenti ma meno ridondante che in passato o come nel caso di altri gruppi appartenenti allo stesso perimetro. Non è facile trovare il punto di equilibrio tra queste due situazioni ma è certo che, se raggiunto, può fare la differenza; altrimenti il rischio è di rimanere imprigionati in stereotipi nei quali stanno rischiando di naufragare alcuni gruppi di questa area.

Va a segno dunque il combo di Reuver: The Quantum Enigma è di nuovo un ottimo esempio di genere, ancora fresco e dinamico, ben calibrato tra le varie parti e sopratutto in grado di mettere in luce più aspetti e qualità del songwriting, divenuto ormai patrimonio di ogni musicista della band. La realizzazione dei testi è stata invece equamente divisa tra la cantante ed il secondo chitarrista Mark Jansen.

Un coro latino, di una solennità da brividi, contrassegna il consueto prologo intitolato Originem; di qui in poi si parte a velocità vertiginosa con The Second Stone che mette in luce il drumming serratissimo di Arien van Weesenbeek; la potenza del coro, la magniloquenza delle orchestrazioni vengono piacevolmente contrastate da riff durissimi e dalle voci” grunt” dello stesso batterista e di Mark Jansen. 

Preceduto dal suono di violini, il singolo The Essence Of Silence forse meglio di ogni altro caratterizza questa sorta di scontro, questa dicotomia tra la voce angelica della cantante e degli archi da un lato e le sonorità molto aggressive della band da un altro. Questo è un meccanismo che sta alla base del genere e dunque sin qui niente di sconcertante; la novità sta nel fatto che gli Epica vogliono enfatizzare maggiormente le differenze, con buoni risultati.

Né va dimenticato come il contributo della bravissima Marcela Bovio (Stream of Passion) come voce a supporto conccorre a dare ulteriore spessore.

Questo è il mood che più o meno pervade l’intero disco. Dunque sciabolate pesanti, addirittura colorite da voce harsh/growl (Victims of Contingency), passaggi onirici e drammatici (Sense Without Sanity” -The Impervious Code), episodi in cui il lirismo della cantante raggiunge livelli inauditi (Unchain Utopia). 

Momenti intensi (Chemical Insomnia), appassionati come (Omen –The Ghoulish Malady-) e la morbida Canvas of Life; impressionanti per la carica (Natural Corruption), sino ad un immancabile gran finale riservato al brano più lungo in programma (The Quantum Enigma – Kingdom Of Heaven Part II –).

In una parola esplosivo; questo è l’aggettivo che trovo più calzante per definire The Quantum Enigma. Ottimo lavoro da parte degli Epica, sicuramente una delle pochissime band di genere ancora in ascesa, probabilmente al culmine della maturità artistica.

Max

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...