frontIn oltre quindici anni la corposa discografia dei polacchi Millenium si è sviluppata senza particolari clamori, segnata da prove oneste e (raramente) poco più; non sempre a tanta buona volontà ha corrisposto un buon fluire di idee. Alla fine dei giochi rimane la classica band dal solido passato calato però, tranne un paio di eccezioni, in un aureo anonimato.

Esempio tipico di questo stato di cose lo si può trovare infatti in Ego, pubblicato un anno e mezzo fa, che resta il tipico album piacevole e sicuramente oltre la sufficienza ma incapace di spiccare il salto, gradevole ma un pò anonimo.

 In Search Of The Perfect Melody da il titolo alla nuova e decima fatica del quintetto e contiene tra l’altro il brano più lungo che la band abbia mai composto; proprio la title track infatti è una suite della durata di venti minuti circa, ambiziosa e sapientemente assemblata, che sintetizza il messaggio principale del disco.Il patto con il diavolo di faustiana memoria,un compositore ossessionato dalla ricerca della melodia perfetta sancisce il baratto fatale,  l’anima in cambio della musica da sempre cercata e mai realizzata; un tributo ai grandi musicisti classici e alle storiche band del progressive rock, come dichiarato dal tastierista e fondatore del gruppo Ryszard Kramarski.

Grande spazio alla chitarra solista (Piotr Płonka), non possono mancare gli interventi del sax di Dariusz Rybka (vero membro aggiunto) e le consuete backing vocals di Karolina Leszko a creare buoni impasti vocali con il frontman Łukasz Gall.

Tutti gli ingredienti più classici del neo prog sono qui compresi, nessuno escluso e quindi in un lasso di tempo così prolungato si alternano scenari, cambi di tempo, parti soliste e strumentali che si susseguono ad altre in cui il testo cantato dal singer narra lo svolgimento della vicenda; appaiono quindi molteplici stati d’animo, permeati da toni ora malinconici, ora enfatici, colorati in buona parte dalle tastiere e dalla chitarra.

Ritmo più serrato per Girl from a Glass Sphere che mette in evidenza la buona intesa tra Krzysztof Wyrwa (basso) e Tomasz Paśko (batteria); la scelta dei suoni a tratti lascia un pò a desiderare ma nel complesso il brano, quasi in forma canzone, si fa apprezzare. Epilogo emozionante affidato alla sei corde.

The Mirror of Memories è un buon passaggio strumentale nel quale si alternano solo di chitarra, sax ed infine synth.

La ballad Blood on the Rain, dalla melodia dolce ed accattivante, incentrata sulla voce del cantante accompagnato da una acustica ed un violino in sottofondo sino all’ esplosione dell’elettrica per un ennesimo solo.

Sin qui un giudizio positivo pur tra qualche pecca, oramai endemica, della band. Purtroppo seguono in scaletta due brani che concorrono ad abbassare la media; il primo si intitola Over & Over, un ritmo ed un andamento fuori contesto, probabilmente cercando un passaggio più easy listening. Sax in grande quantità (forse troppa), melodia fragile e suoni piuttosto discutibili.

L’altro è quello di chiusura, In the World of Fantasy ? Oltre dodici minuti la cui importanza forse va ricercata maggiormente nel testo; musicalmente non si distingue in modo particolare, brano di maniera con rari spunti felici e, considerando che l’album supera l’ora di durata, si sarebbe potuto contenere .

Millenium confermano dunque quelle che sono le loro doti ed i loro limiti, coerentemente come in altre circostanze. In Search Of The Perfect Melody non si discosta troppo dai lavori precedenti e sopratutto chiude in calando; peccato perché per due terzi funziona discretamente.

Max

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...