frontVoglio fare una rapida ma doverosa segnalazione per un lavoro fresco di pubblicazione.

Si tratta di Heroes Temporis, ri-edizione in lingua inglese del progetto italiano Magni Animi Viri presentato qualche anno fa. La segnalazione, come ho premesso, è doverosa perché l’operazione ha uno scopo benefico molto importante e cioè quello di aiutare con i proventi del Cd il reparto dell’ospedale di Campagna, provincia di Salerno, dedicato ai bimbi affetti da autismo.

Una rock opera in chiave symphonic prog metal con due voci d’eccezione come protagonisti: Russell Allen, front man di Symphony X e Adrenaline Mob e la bella e brava Amanda Somerville, una infinità di collaborazioni con le più note band in ambito gothic e symphonic metal.

Accanto a loro, a tirare le fila della storia, la pregnante voce narrante di Clive Riche, attore e musicista inglese.
Anche il cast dei musicisti si rivela interessante: tra questi troviamo alle chitarre Marco Sfogli (PFM), John Macaluso alla batteria (Ark e Y.Malmsteen tra gli altri), lo scomparso Randy Coven al basso (Ark, Steve Vai, Leslie West), Giancarlo Trotta e Luca Contegiacomo al piano, moog e tastiere.

Alle loro spalle la poderosa Bulgarian Symphony Orchestra Sif 309 diretta da Giacomo Simonelli.

Grande attenzione ovviamente alle melodie trattandosi di un’opera rock ma il dato saliente è che proprio queste mantengono sempre un certo spessore, evitando di scivolare dentro a soluzioni banali o troppo zuccherose; al tempo stesso, un altro dettaglio da non trascurare è che il concept, musicalmente, è orientato su un prog metal sinfonico e melodico e non verso le più usate (ed abusate) cifre symphonic power metal.

Due frecce nella faretra di un progetto che, devo dire, mi ha stupito per la validità e la scorrevolezza, con un buon bilanciamento tra le voci, la band e le parti orchestrali e corali; proprio queste prerogative mi hanno colpito e lo sottolineo, visto e considerato che non sono proprio un patito del genere.

Alla base della trama c’è un viaggio introspettivo del protagonista, anche amaro se vogliamo, la constatazione di quanto spesso le illusioni possono interferire con la realtà e dunque i sentimenti che ne possono scaturire.

Le 14 tracce che compongono Heroes Temporis mettono in luce sopratutto le ottime prestazioni ed il grande impegno profuso dai due cantanti, i quali non si sono certo risparmiati; sia quando è il turno di Russell Allen (Heroes…, …Temporis, la potente ed intensa Desertsoul in cui Marco Sfogli piazza un paio di solos brucianti, la rapsodica Fortis, la straripante Without Breath), sia quando toccano dei brani in solitaria ad Amanda Somerville (Intus+Until dritta al cuore, Thoughts ritmata e tagliente, Crystalize intima e malinconica), sia quando infine si trovano a duettare in modo alternato (Never Again Like the Hawk) o in coro (I’d Like Moon Peace).

Una piacevole sorpresa dunque per un modo di interpretare un soggetto particolare (una rock opera), che mi ha saputo appassionare. Bravi tutti, cantanti, musicisti ed orchestrali ma è assolutamente da ricordare la finalità benefica dell’iniziativa.

Il Cd è distribuito da CdBaby e Alliance Entertainment.

Max

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...