Amorphis + Textures + Poem (Viper Club Firenze, 29 Marzo 2016)

Pubblicato: marzo 30, 2016 in Recensione Live Shows
Tag:, , , , , , , , , ,

Una tiepida serata fiorentina di inizio primavera ha ospitato presso il Viper Club di Firenze il ritorno in Italia degli Amorphis in qualità di headliner.

Voglio preliminarmente fare un plauso al club e all’organizzazione che hanno reso possibile, finalmente, dare inizio al concerto ad un orario umano, permettendo anche a chi era venuto da fuori di rientrare a casa ad un’ora accettabile. La scelta posso dire che ha sicuramente pagato ed infatti, da un calcolo effettuato…a spanne, si contavano non meno di 300 persone presenti.

La serata ha preso il via verso le 19 con l’esibizione dei Poem, band greca autrice di un sound sospeso tra prog e alt metal. Purtroppo non ero ancora arrivato a destinazione e dunque non posso raccontare niente sul loro set.

Intorno alle 20 invece è giunto il turno degli olandesi Textures che attendevo “al varco” con molta curiosità dopo le buone impressioni suscitate dalla recente pubblicazione di Phenotype.  Con grande sorpresa e dispiacere purtroppo la band si è presentata sul palco orfana del barbuto cantante Daniel de Jongh , fortemente debilitato da un violento attacco influenzale. Ecco dunque che la scaletta è stata forzatamente ridotta e rivista, orientata così verso un sound cupo ed oscuro, tagliente, un wall of sound molto spesso, “monco” però di una parte imprescindibile (quella melodica) che è stata supportata a piccole dosi dalle tastiere.

I ragazzi di Tilburg ce l’hanno messa tutta per sopperire alla pesante assenza e per questo mi sento di lodarli ma, alla resa dei conti, non credo di potere aggiungere altro. Mi auguro piuttosto di poterli rivederli sul palco a ranghi completi.

Ed arriviamo ai protagonisti della serata, Amorphis ! La loro performance ha fornito solo conferme sullo stato di salute di una band solida, con le idee chiare sul da farsi, imperniata sulla figura carismatica del front man Tomi Joutsen che non esito a definire il vero mattatore, sia per qualità vocali (clean o growl a piacimento) che per presenza scenica; importanti come al solito le tessiture delle keyboards di Santeri Kallio, le sciabolate della chitarra di Esa Holopainen e l’opera instancabile di tutto il gruppo.

La set list preparata dai finlandesi era ovviamente incentrata su Under the Red Cloud ma non sono mancate gradite rievocazioni del passato. E qui, a mio modesto parere, è emersa una sensibile differenza che mi ha confermato le impressioni scaturite dall’ultimo album; ferme restando la forza di impatto, il tiro ed il coinvolgimento di brani come Bad BloodDark Path (bella mazzata), Death of a King e, in misura ridotta, Under the Red Cloud Sacrifice, la sensazione di una minore ispirazione arriva inequivocabile.

La “macchina” è perfettamente oliata, i protagonisti interpretano con estrema accuratezza i loro ruoli ma la percezione netta è quella di trame conosciute, già utilizzate, capaci sicuramente di coinvolgere ma anche piuttosto monotematiche. In sintesi, mi sento di ripetere che, per quanto concerne l’ultimo lavoro, l’aspetto melodico è diventato piuttosto debordante, purtroppo però di minore peso specifico.

A dispetto del tempo, strano a dirsi, offrono ancora una resa decisamente superiore i pezzi appartenenti al passato della band, pescati da album quali Silent Waters, EclipseElegySkyforger, sino ad arrivare al penultimo Circle. Esecuzioni maggiormente strutturate dove l’intensità e la forza evocativa sono sicuramente ad altri livelli e non intendono svanire.

Ribadito comunque che trattasi di mie personali impressioni, devo dire che a conti fatti la prestazione dei finlandesi è stata in ogni caso avvincente e ha trovato ottima risposta nell’entusiasmo e nella partecipazione del pubblico.

Max

tony1

3

Foto di Fabio Morales

santeri

tony2

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...