frontCon Giancarlo Erra ed i suoi Nosound ci eravamo lasciati poco più di tre anni fa sulle note del pregevole Afterthoughts; ancora pubblicato per Kscope esce adesso Scintilla, quinta fatica della band romana da tempo trapiantata in Inghilterra.

Il fil rouge che lega tra loro i dischi del gruppo è sempre stato marcato,tanto da produrre in più di un’occasione risultati significativi quanto a ricerca delle atmosfere, particolare attenzione nella scelta dei suoni e, sopratutto, capacità di trasmettere molto sul piano emotivo.

In linea generale, pur con qualche variante e/o aggiunta, il nuovo lavoro si inserisce con naturalezza nel solco tracciato, giovandosi pure dell’apporto vocale di Vincent Cavanagh (Anathema) in due brani e di Andrea Chimenti, voce e co-autore di un altro.

Registrato anche il gradito ritorno di Marianne De Chastelaine al violoncello c’è da dire però che, almeno a mio parere, non tutto fila per il giusto verso.

Scintilla si apre con buone sensazioni, offrendo il meglio proprio nelle prime battute, con le tracce di apertura; proseguendo, una sorta di apatia si impossessa di un disco in cui i brani si succedono un pò stancamente e con una certa dose di ripetitività. Le sonorità rimangono interessanti, le atmosfere molto evocative ma il senso di staticità è purtroppo presente, come se la musica rimanesse in qualche modo imprigionata in uno schema faticando a fluire.

Si comincia dunque col piede giusto, in pieno stile Nosound, con la breve ma intensa Short Story, brano di apertura; subito dopo giunge il passaggio più carico di pathos, capace di regalare vere emozioni (Last Lunch). Suoni calibrati, un’atmosfera eterea segnata da un bell’arrangiamento guidato dalle tastiere di Marco Berni e dagli struggenti ricami del violoncello, Erra a guidare la melodia con la sua voce ed un magico equilibrio tra sezioni vibranti ed altre di attesa.

Dotata forse di meno profondità ma non per questo in tono minore, Little Man persegue quella che è la linea più cara al gruppo, un territorio fatto di suoni morbidi, liquidi, aerei che vede la ritmica presente ma discreta (Alessandro Luci – basso e Giulio Caneponi – batteria) ed un suadente inciso della chitarra nel finale.

In Celebration Of Life conferma le vibrazioni positive sin qui avute; un incipit strumentale idilliaco, di assoluta pace, quindi di nuovo il violoncello ed è poi il turno di Vincent Cavanagh al microfono che per quanto impegnato su di un testo conciso regala sempre un brivido, amplificato da un breve solo della chitarra di Paolo Vigliarolo.

La vera novità risiede nel pezzo seguente, Sogno E Incendio, del quale è voce e co-autore Andrea Chimenti. E’ un momento davvero atipico, sopratutto per le qualità e lo stile particolare del cantautore emiliano; il testo in italiano spiazza, ha l’effetto di una tangente a lambire la curva musicale della band. Straniante ma nel complesso gradevole.

Da questo momento in poi qualcosa si perde per strada, inanellando una serie di tracce che, pur sicuramente piacevoli, smarriscono il sacro fuoco emotivo delle precedenti, scorrendo una dopo l’altra senza troppi sussulti.

Emily, malinconico ed ipnotico breve episodio. The Perfect Wife vede il ritorno di  V. Cavanagh, buona nelle intenzioni e nell’alternarsi del mood.  Love Is Forever, un romantico bozzetto imperniato su voce, piano e keyboards.  Evil Smile, una ballad (sopratutto) e la title track, brano di chiusura, si lasciano cullare su uno svolgimento sognante ma scontano una certa dose di prevedibilità.

Parafrasando il titolo ho come l’impressione che venga a mancare proprio la..scintilla per innescare la vampata decisiva, o meglio, scocca ma si estingue rapidamente, confidando all’ eccesso su un certo mood quasi sia divenuto un automatismo. Pur ritenendolo un lavoro comunque oltre la sufficienza, lo percepisco come il meno intrigante messo in campo sino ad ora dai Nosound.

Max

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...