Crystal Palace – Scattered Shards 2018

Pubblicato: maggio 1, 2018 in Recensioni Uscite 2018
Tag:, , , , , , , ,

Giungono novità dalla Germania con l’uscita dell’ottavo album dei Crystal Palace, intitolato Scattered Shards.

Se la pubblicazione di due anni or sono (Dawn Of Eternity) mi aveva convinto a metà, lasciando più di qualche perplessità, non posso affermare che la situazione sia di molto evoluta. Il sound del quartetto capitanato dal bassista e cantante Yenz Strurz rimane indirizzato verso la conosciuta deriva neo prog, irrobustito qua e la da potenti segmenti prog metal ma, a mio vedere e come già ho avuto modo di dire, il tallone d’Achille rimane la continuità.

Scattered Shards in questo senso non fa eccezione, confermando la tendenza emersa con il predecessore.Ho come l’impressione che i Crystal Palace nella fase più recente del loro percorso si siano messi, più o meno consapevolmente, sulle tracce dei IQ senza però possederne né il carisma né tanto meno, la storia. Ecco che quindi il nuovo disco suona complessivamente bene ma al tempo stesso difetta di quella personalità necessaria ad elevarlo da una piena sufficienza. Per onestà devo anche rilevare che ci sono dei tentativi (forse non espressi proprio compiutamente) di caratterizzare il suono, si intravede una volontà di recuperare soluzioni alternative ma il risultato viene centrato soltanto ad intermittenza.

Credo che oramai il potenziale della band di Berlino si sia delineato e dunque, forse, non è nemmeno plausibile chiedere loro di più ma resta la sensazione che complessivamente avrebbero potuto fare meglio…

Tornando a Scattered Shards, il disco si compone di otto tracce, otto “frammenti sparsi” che possono appartenere all’esistenza, alla “scatola” di ognuno, a cominciare dal primo, Inside the Box. Un arpeggio di piano in apertura (Frank Köhler), voce e tastiere per una fase sognante, molto evocativa, sino ad un epilogo strumentale che si colora di tinte dark.

Segue, ben collegata, la title track in cui presto trovano spazio le prime note della chitarra (Nils Conrad). Porcupine Tree ed una buona dose di electronic le direttrici principali del sound sino ad un primo e possente breaksegnato da un drumming pesante ed incisivo (Tom Ronney). Esattamente a metà, piano e keyboards riprendono il tema iniziale, accompagnati da un arpeggio dell’acustica; l’epilogo in crescendo vede invece protagonista la chitarra elettrica con un solo bruciante prima, ed un vibrante incresparsi del tema poi.

Inside Your Dreams va alla ricerca della giusta ambientazione, su di un ritmo piuttosto regolare ma la linea melodica dettata dal canto non entusiasmante di Yenz Strurz stenta a decollare. Il pezzo repentinamente vira di intensità cercando qualche corposo affondo, alternato a degli inserti morbidi dell’acustica; questa sorta di ping-pong definisce una traccia gradevole ma un poco scontata.

Un altro passaggio abbastanza serrato ma che paga dazio ad una certa prevedibilità, nonostante alcuni lodevoli tentativi da parte della chitarra di Nils Conrad (The Logic of Fear).

Buona l’ambientazione e l’intensità che caratterizzano Craving, altra traccia venata di accelerazioni ed accenti prog metal frammisti a sezioni più morbide. Collateral si conferma su questa falsariga, provando se mai a spingere ancor di più sulla durezza e la spigolosità del sound.

Simply Irresistable Cruel Intentions si dispiega lenta, su di un ritmo cadenzato prima di una improvvisa e larga apertura. L’inserimento della sei corde, qui molto Gilmour style, apre un’articolata sezione strumentale dove le sonorità sono di qualità ma estremamente derivative.

L’album si conclude con Outside the Box, una coda ed uno sviluppo della opener.

Strano disco e strana band i Crystal Palace. Non mi sento di bollare Scattered Shards come un brutto lavoro perché così non è ma sconta tanta prevedibilità.

 

Max

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.