Posts contrassegnato dai tag ‘Andrea Chimenti’

La traiettoria di Cristiano Roversi con i Moongarden negli ultimi anni è stata sorprendente. A Vulgar Display of Prog Voyeur sono infatti due lavori che hanno modificato considerevolmente le coordinate sonore della band in quella ricerca e quella contaminazione che, a mio parere, risiedono nell’essenza dell’attitudine progressive.

Dunque, quattro anni dopo l’uscita del fresco ed alternativo Voyeur e con la medesima formazione, il gruppo torna sulla scena con la pubblicazione del nuovo album dal titolo Align Myself To The Universe.

Volendo fare una considerazione meramente numerica si può notare come questo sia l’ottavo titolo in 24 anni di attività: una band che quindi preferisce centellinare le proprie proposte in un mercato probabilmente già saturo. (altro…)

frontCon Giancarlo Erra ed i suoi Nosound ci eravamo lasciati poco più di tre anni fa sulle note del pregevole Afterthoughts; ancora pubblicato per Kscope esce adesso Scintilla, quinta fatica della band romana da tempo trapiantata in Inghilterra.

Il fil rouge che lega tra loro i dischi del gruppo è sempre stato marcato,tanto da produrre in più di un’occasione risultati significativi quanto a ricerca delle atmosfere, particolare attenzione nella scelta dei suoni e, sopratutto, capacità di trasmettere molto sul piano emotivo.

In linea generale, pur con qualche variante e/o aggiunta, il nuovo lavoro si inserisce con naturalezza nel solco tracciato, giovandosi pure dell’apporto vocale di Vincent Cavanagh (Anathema) in due brani e di Andrea Chimenti, voce e co-autore di un altro. (altro…)