Posts contrassegnato dai tag ‘Bobby Jarzombek’

Il rientro sotto l’egida della Metal Blade Records sancisce per i Fates Warning la pubblicazione del loro nuovo e tredicesimo album, intitolato Long Day Good Night.

Sono trascorsi quattro anni dal precedente Theories of Flight ma bisogna ricordare che successivamente è uscito l’ottimo Winter Ethereal a firma John Arch e Jim Matheos, a testimonianza di una vitalità ancora sorprendente. A tale proposito, prima di addentrarmi nel racconto del nuovo disco, mi corre l’obbligo di sottolineare come Jim Matheos e compagni abbiano saputo mantenere una qualità mediamente alta in un arco di tempo molto ampio, sinonimo di una band molto centrata e capace di sottrarsi a certe moderne logiche di mercato che registrano un intasamento di pubblicazioni ma, al contrario, centellinando le uscite.

(altro…)

Il peso del tempo, prima o poi, inficia ogni genere musicale, pertanto non ne è rimasto immune neppure il prog-metal. Quando però si (ri)mettono insieme due grossi calibri, due pezzi da novanta, l’incanto si può ricreare; quella magica intesa di un tempo può rifiorire. Ed è quello che è accaduto con Winter Ethereal, album che vede per la seconda volta insieme John Arch, voce originaria e per i primi tre album dei Fates Warning ed il loro mastermindJim Matheos.

Una pubblicazione sorprendente, questa per Metal Blade, che riporta alla mente la prima collaborazione tra i due (targata 2011) e sciorina una impressionante lista di ospiti: i compagni dei FW Joey VeraBobby Jarzombek e gli ex Frank Aresti, Mark Zonder e Joe DiBiase, oltre a Sean Malone (Cynic) e Steve Di Giorgio (Testament) al basso, Thomas Lang (innumerevoli collaborazioni), Baard Kolstad (Leprous) e Matt Lynch (Cynic) alla batteria. (altro…)

frontPoco meno di tre anni sono trascorsi dal più che confortante ritorno in pista dei Fates WarningDarkness In a Different Light. La label Inside Out pubblica in questi giorni il nuovo e dodicesimo lavoro firmato dalla prog metal band del Connecticut capeggiata dall’inossidabile Jim Matheos.

Theories of Flight, questo il titolo, segue come detto un album che ci aveva riconsegnato un gruppo davvero in buona forma, capace di metabolizzare al meglio la perdita di un ottimo batterista (Mark Zonder) avvicendandolo col sorprendente Bobby Jarzombek ed ancora propositivo nel songwriting come pure nella ricerca di soluzioni che non fossero sempre e solo quelle conosciute. (altro…)

frontNove anni sono tanti e francamente più di una volta ho avuto seri dubbi se mai i Fates Warning avrebbero pubblicato ancora un disco. Ovvio che nel frattempo i musicisti non siano rimasti con le mani in mano, non è proprio nel loro Dna.

Jim Matheos e Joey Vera con Osi Arch/MateosRay Alder con i Redemption, tutto ha fatto pensare per molto tempo che l’avventura di una delle band seminali del prog metal fosse giunta al capolinea; invece, pur con ripetuti rinvii e ritardo, ecco che vede la luce l’undicesimo album del gruppo americano, intitolato Darkness in a Different Light e pubblicato per la prima volta da Inside Out

Altri dettagli significativi sono rappresentati dal ritorno nella line up dello storico chitarrista Frank Aresti e dall’arruolamento del batterista Bobby Jarzombek (già nel gruppo dRob Halford) in luogo di Mark Zonder.

Tra l’altro il disco esce a stretta distanza da quello dei Dream Theater e dunque anche questo sarà motivo di epici “duelli” tra le rispettive fazioni di fans. (altro…)