Posts contrassegnato dai tag ‘Chris Maitland’

frontUna band italiana, un musicista italiano, un progetto italiano di cui andare particolarmente orgogliosi. Afterthoughts è il nuovo album dei Nosound di Giancarlo Erra, entrati nel 2008 nella prestigiosa scuderia Kscope.

Preceduto dal bellissimo At The Pier, breve EP uscito lo scorso novembre che vedeva alla batteria Chris Maitland (ex Porcupine Tree Blackfield), Afterthoughts prosegue l’opera di ricerca musicale di Erra, stabilmente inserita in un filone che vede Steven Wilson, Porcupine Tree e, a mio parere in modo in tono minore, Anathema e Pineapple Thief come scie luminose; scavando a ritroso nel tempo i Pink Floyd possono risultare l’aggancio più credibile con il passato.

Quarto album della serie che vede il solo Alessandro Luci al basso, collaboratore della prima ora, rimasto in formazione sin dal debutto. Attualmente Marco Berni (tastiere), Paolo Vigliarolo (chitarra acustica) e Giulio Caneponi (batteria) completano il roster, anche se in studio, come accennato, alle pelli si è disimpegnato con la consueta classe di nuovo Maitland. (altro…)

Questo è un disco che per vari motivi attendevo con molta curiosità, il mondo dei Marillion si incrocia con quello dei Porcupine Tree; il cantante Steve Hogarth insieme al tastierista Richard Barbieri rilasciano Not the Weapon but the Hand, uscita molto interessante che credo lascerà spazio a varie considerazioni. Tralasciando i curricula musicali dei due, oramai noti ai più, è importante rilevare come anche il resto della formazione sia piuttosto composito. Se da un lato troviamo Chris Maitland, primo batterista dei PT , da un altro troviamo Arran Ahmun (già batterista di John Martyn !) e al basso il longevo Danny Thompson, membro fondatore dei Pentangle (!), che in carriera vanta un numero pressochè infinito di collaborazioni. A chiudere il cerchio Dave Gregory, chitarrista storico degli XTC (!) che in passato ha lavorato pure su alcuni album dei PT. (altro…)