Posts contrassegnato dai tag ‘KingBathmat’

In ordine assolutamente casuale ecco a mio parere gli album migliori delle band emergenti per il 2013.

Max

COSMOGRAF – The Man Left In Space

AEON ZEN – Enigma

COMEDY OF ERRORS – Fanfare & Fantasy

SEMANTIC SATURATION – Solipsistic

INTRONAUT – Habitual Levitation

DAYS BETWEEN STATIONS – In Extremis

ANVISION – Astral Phase

ARLON – On the Edge

KINGBATHMAT – Overcoming the Monster

MASCHINE – Rubidium

DEAD HEROES CLUB – Everything Is Connected

PERSONA GRATA – Reaching Places High Above

PROSPEKT – The Colourless Sunrise

frontStoria particolare quella dei KingBathmat; nati come un progetto singolo del poli strumentista londinese John Bassett (aka KingBathmat), datano il loro esordio ben dieci anni fa con Son of a Nun. Da allora si sono succedute ben sei uscite sino ad arrivare a Overcoming The Monster , fresco di stampa e pubblicato per StereoHead Records.

Cresciuto nel sottobosco della musica e delle etichette indipendenti inglesi, il lavoro di Bassett ha trovato una sua prima parziale consacrazione con il penultimo disco, Truth Button, uscito nel 2012 che ha finalmente catapultato all’attenzione i KingBathmat, nel frattempo divenuti in tre.

La musica composta in trio ha subito modifiche ed in un certo senso un’ accelerazione; smussati alcuni spigoli precedenti, è diventata più accessibile pur se non immediata o di facile metabolizzazione. Space rock, oppure psychedelic rock, volendo cercare una classificazione mi sembrano le due terminologie che più da vicino possono descriverne le sensazioni e l’impostazione. (altro…)