Posts contrassegnato dai tag ‘Padova’

Molto elegante e curato nei dettagli, il Gran Teatro Geox di Padova si è presentato praticamente sold out ieri sera per l’atteso concerto degli Yes. Come da programma del lungo tour in corso l’esibizione prevedeva l’esecuzione completa di ben tre capisaldi della discografia della storica band inglese e cioè The Yes Album, Close to the Edge Going For the One.

Un succulento antipasto in attesa dell’uscita del nuovo lavoro prevista per l’estate ma, aggiungo, un antipasto incentrato gioco-forza sul passato e dunque sui ricordi e le emozioni di una golden era del progressive ormai decisamente lontana.

Con una quindicina di minuti di ritardo ha preso il via lo show e la partenza è stata affidata ad uno dei dischi monumentali del genere, Close to the Edge. Contrariamente a quanto mi aspettavo devo dire che lo start è avvenuto leggermente in sordina; un avvio un pò macchinoso con i musicisti estremamente concentrati e poco inclini a regalare “spettacolo” al di fuori della splendida musica, un pò “lontani” dal pubblico. (altro…)

Ci possono essere molti modi per raccontare un concerto, entrare nelle pieghe dei brani eseguiti, descriverne l’aspetto tecnico o soffermarsi sul lato emozionale ma quello tenuto ieri sera a Padova (Stadio Euganeo Nereo Rocco) da Roger Waters a mio parere fa storia a sé, esula dai cliché più usuali e ha vissuto momenti assolutamente peculiari.

L’ultimo giro di valzer per la riproposizione completa di The Wall, storico album dei Pink Floyd datato ormai 1979, ha rappresentato la trasposizione in scena totale e totalizzante di uno dei sogni, o meglio, di un incubo che ha storicamente accompagnato il bassista per decenni. Potrei descrivere minuziosamente ogni brano suonato ma lo ritengo esercizio inutile, sia perchè stiamo parlando di un album storico che oramai anche i più giovani conoscono a memoria, sia perché l’ormai collaudatissima e nutrita band di Roger ne ha fornito una versione impeccabile, davvero poco distante da quella originale. (altro…)