Posts contrassegnato dai tag ‘sludge metal’

Quasi tre anni di silenzio discografico, quelli che separano la pubblicazione di Once More ‘Round the Sun dall’uscita attuale, Emperor Of Sand, sempre per Reprise Records. Si tratta del settimo album per i Mastodon e si tratta pure di una conferma, relativamente alla potenza e all’aggressività della band di Atlanta.

Quanto al nuovo lavoro anticipo che a mio avviso, a dispetto di alcune dichiarazioni rilasciate proprio in questo periodo dai quattro musicisti, le venature progressive annunciate in via preliminare…in realtà sono molto velate, o per lo meno, trovano riferimento solo in sporadici passaggi.

Emperor Of Sand infatti macina ritmo, riff infernali e tanta, tanta grinta. (altro…)

Annunci

Nella collaudata cornice dell’ Estragon Club a Bologna ho potuto rivedere ieri sera in azione i Mastodon, supportati da The Raven Age, un quintetto londinese interprete di un metal melodico e dinamico allo stesso tempo, dei quali purtroppo però posso dire poco e niente, al solito sono arrivato quasi all’ultimo tuffo.

Pubblico abbastanza numeroso ma forse non quanto nelle aspettative del quartetto di Atlanta, reduce da alcuni sold out negli Stati Uniti; a dispetto di ciò vanno comunque sottolineati il calore, la passione e la partecipazione con cui i 300/350 accorsi all’appuntamento bolognese hanno sostenuto la band americana, senza sosta sino alla fine. (altro…)

frontDodici anni di attività, sei album all’attivo, un consenso crescente e costante oramai anche in Europa (l’ Italia purtroppo recita spesso il ruolo di fanalino di coda); questo in numeri il ruolino di marcia dei Mastodon, una delle band più frizzanti dell’ intera scena sludge metal che presentano proprio in questi giorni l’ ultima fatica dal titolo Once More ‘Round the Sun.

Il quartetto di Atlanta si ripropone a quasi tre anni di distanza da The Hunter, l’album che a mio parere più ha contribuito alla diffusione del loro nome in Europa grazie alle lontane venature prog metal di cui era a tratti impregnato; ricchezza di suoni, cori aggressivi, una potenza di impatto prorompente e la capacità di disimpegnarsi su più versanti ne hanno decretato il successo, personalmente è stato uno dei dischi del 2011 che più mi ha impressionato.

Molta quindi la mia curiosità intorno a questa uscita e dico subito che l’attesa è stata ripagata dagli sforzi della band americana, Once More ‘Round the Sun è assolutamente un signor disco ! (altro…)

frontZakk Wylde oltre a essere un ottimo chitarrista (per eventuali referenze domandare a Ozzy Osbourne) è pure uno scaltro compositore, come spesso ha dimostrato con i suoi Black Label Society. Mischiando tra loro elementi heavysludgedoom e aggiungendo un pizzico di southern rock la band californiana ha creato nel tempo un vero e proprio marchio di fabbrica, cui non si sottrae il nuovo (e nono) album intitolato Catacombs Of The Black Vatican.

Il “format” non viene mutato di molto nemmeno in questa occasione, così da confezionare un disco non adatto ai patiti del metal estremo ma perfetto per chi invece preferisce spaziare tra più versanti nel genere.

Devo spendere due parole preliminari su gruppo, la cui ultima uscita (Order of the Black) datava ormai 2010. Chad Szeliga, poco dopo, è divenuto il nuovo batterista, rilevando il posto di Mike Froedge. (altro…)