Posts contrassegnato dai tag ‘Troy Donockley’

Con una regolarità impressionante tornano alla ribalta i Mostly Autumn del chitarrista, cantante e compositore Bryan Josh, forti del nuovo e dodicesimo lavoro intitolato Sight of Day.

Se il precedente Dressed In Voices (2014) mostrava un lato più “scuro” della band, l’ultima fatica riprende un cammino più solare, più aperto, maggiormente incline a quelle che sono le coordinate usuali e sciorina una durata davvero molto consistente, ben 73 minuti.

Gran parte del lavoro di scrittura è rimasta, al solito, sulle spalle del chitarrista il quale in questa occasione non si è davvero risparmiato. Le sonorità rimangono quelle care al gruppo di York e l’ascolto di Sight of Day conferma e mantiene le piacevolezze conosciute. (altro…)

Come avevo avuto modo di accennare due anni fa, lo Steve Hackett di Wolflight non mi aveva entusiasmato come in altre occasioni; si trattava infatti di un album piacevole e poco più, non abbastanza incisivo.

Pubblicato da Inside Out, esce adesso The Night Siren, lavoro che sulla carta dovrebbe offrire qualche spunto di novità in quanto il chitarrista inglese ha radunato intorno a sè, oltre la consueta band, una moltitudine di musicisti e cantanti provenienti dal medio oriente, dall’Azerbaijan, dagli Stati Uniti e dal nord Europa, celebrando in qualche modo una sorta di melting pot sonoro, portato a compimento con l’utilizzo aggiunto di strumenti etnici. (altro…)

frontUna delle voci femminili più interessanti degli ultimi anni, Heather Findlay, unisce le forze con uno dei tastieristi ed arrangiatori più stimolanti dell’ultimo periodo, Dave Kerzner, per dare vita ad un nuovo progetto chiamato Mantra Vega. Sei anni fa la brava cantante inglese ha lasciato amichevolmente la grande famiglia Mostly Autumn per dedicarsi alla carriera solista e dopo alcuni EP promettenti è avvenuto l’incontro con Kerzner (temporaneamente libero dai Sound Of Contact con i quali, in seguito, si è riunito).

Questa, in breve, la genesi che ha portato alla pubblicazione di The Illusion’s Reckoning, album di esordio che avrà prossimamente anche un seguito sui palcoscenici. (altro…)

FrontUna lunga storia di intrecci, militanze comuni, voci femminili ed una provenienza spesso omologa, il Galles; ci sono alcune band che condividono questi elementi che, bene o male, ne hanno caratterizzato la storia. Tra di esse non si possono dimenticare i Karnataka, giunti alla ribalta sul finire degli anni ’90 ed ancora in pista nonostante i frequenti cambi di front woman. Dopo cinque anni di silenzio dal bellissimo The Gathering Light e la fuoriuscita dell’ottima cantante Lisa Fury, tornano alla ribalta con Secrets Of Angels, album n.5 della loro discografia.

Oggi dietro al microfono troviamo un’altra voce alta e possente, quella della giovane Hayley Griffiths e con lei un nuovo batterista (Jimmy Pallagrosi) ed un nuovo tastierista, Cagri Tozluoglu. (altro…)

frontRiprende il volo Ayreon, l’astronave musicale guidata da Arjen Anthony Lucassen. Cinque anni dopo 01011001 e con in mezzo l’uscita del suo secondo album solo (Lost in the New Real  2012), tocca di nuovo ad InsideOut pubblicare l’ottavo e nuovo capitolo del progetto dal titolo The Theory Of Everything.

Da un punto di vista strutturale nulla cambia rispetto al solito, il palinsesto viene rispettato; un concept in formato doppio costellato di molte presenze davvero illustri, sia per quanto riguarda il canto che, in particolar modo in questa occasione, per quanto attiene agli strumenti.

Il polistrumentista e produttore olandese come sempre non bada al risparmio per mettere in scena la sua ennesima visione, seguendo quello che ormai è diventato più o meno uno schema: due cd, in questo caso per quattro suite o, se si preferisce, quattro movimenti che vanno a completare la stessa opera. (altro…)